Archiloco Fr. 193 West

Ho sempre amato la grafica e ultimamente ci sto lavorando un po’ più del solito in quanto sto collaborando con una scuola ed una associazione di Reggio Emilia per cui ho fatto delle locandine per e volantini per alcune iniziative.

Visto che questo resta un blog improntato sulla poesia voglio farvi vedere questo piccolo lavoretto, ispirato dal frammento 193 West di Archiloco che ho recentemente letto a scuola… Ho anche provato a farne una traduzione, ma resta che rendere in un’altra lingua l’espressività di questo poeta è quasi impossibile! Spero piaccia a chi per sbaglio capita qui

Archiloco Fr193W

Miserabile giaccio senza respiro
struggendomi nel desiderio,
trafitto fino alle ossa
da dolori acuti
per volere degli dei
N.B.
Il secondo e il terzo verso sarebbero uno solo, ma ho adattato la metrica alla grafica
La foto purtroppo non l’ho fatta io, né so di chi sia, ma ringrazio moltissimo!
Ho anche pubblicato questo lavoro su Behance, a questo link

Libri liberi

Nulla da fare, sono un incostante. É sicuramente un difetto terribile, ma, se proprio vogliamo trovare un lato positivo, mi fa fare tante cose (per quanto superficialmente dalla prima all’ultima) e ormai questo blog è piuttosto simile ad un deserto.

Ad ogni modo in questo post vorrei parlarvi di una iniziativa a cui ho preso parte recentemente. Avete mai sentito parlare di liberliber? Si tratta di un sito dove si possono trovare moltissimi libri totalmente gratuiti e di libero utilizzo. Non mi dilungo in spiegazioni perché potete trovare qualsiasi informazione direttamente sul sito ed è pertanto inutile che io traslitteri o riassuma.

Perché sto scrivendo a riguardo? -potrebbe essere la domanda- già non ce ne frega un cazzo delle tue poesie, figuriamoci di cosa fai o non fai con liberliber… Ebbene, ho deciso di parlarne perché credo sia un’iniziativa interessante con grandi potenzialità e vorrei invitare tutti i miei lettori (ammesso che ce ne siano) ad interessarsi e a partecipare a progetti assolutamente non dispendiosi di tempo o denaro, come ad esempio LibriLiberi. Lo scopo della digitalizzazione come del bookcrossing è quello di diffondere, come soggetti attivi, un cultura libera da vincoli e pregiudizi.

Spero di non aver annoiato nessuno e di tornare a scrivere presto.